fbpx
La campagna romana: 4 passi nell’archeologia
Maggio 31, 2023

Scopri i nostri alloggi tra Roma e Milano

I Siti Archeologici immersi nel verde di Roma rappresentano il più alto ed evidente segno della storia della città. Spettacolari simboli e insieme testimonianze dell’Impero Romano. I numerosi itinerari turistici che si snodano all’interno e all’esterno del centro storico permettono di ammirare questi capolavori di ingegneria architettonica unici al mondo. Come non rimanere affascinati da tanta grandiosa immensità!

Ecco 4 passeggiate da non perdere:

Parco degli acquedotti

Rome (Italy), The Parco degli Acquedotti at sunset. – Parco degli Acquedotti is an archeological public park in Rome, part of the Appian Way Regional Park, with monumental ruins of roman aqueducts.

Il Parco degli Acquedotti, vero cuore pulsante della Roma antica, è da dove passava l’acqua di ben sei degli undici acquedotti monumentali che portavano nella città una quantità d’acqua superiore persino a quella di cui oggi possono disporre gli abitanti della Città Eterna.

Un luogo dove sono state scritte molte delle pagine della storia di Roma. Proprio qui vennero solcate le fossae cluiliae che segnavano l’antico confine della città di Roma fra l’ager primitivo urbanus e l’ager extra-urbanus. Il Parco è un tesoro inestimabile, un’immensa quantità di ricchezza di reperti storici e monumenti per 240 ettari che lo rendono un luogo unico al mondo. Un dono per l’umanità intera, da preservare e da conoscere, dove molto può e deve essere ancora scoperto, per permettere di condividere con tutti noi l’immensa bellezza di questi luoghi frutto del genio degli antichi romani.


Info: ingresso da Via Lemonia

Villa di Massenzio

View of Circus of Maxentius (circo di Massenzio), part of an imperial villa in Rome, Italy, built by the Roman emperor Maxentius, located between the second and third miles of the ancient Appian Way.

Un complesso archeologico che si estende tra il secondo e terzo miglio della Via Appia Antica costituito da tre edifici principali: il Palazzo, il Circo ed il Mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’Imperatore Massenzio, sfortunato avversario di Costantino il Grande nella battaglia di Ponte Milvio del 312 d.C.

I resti sono l’ultimo atto della trasformazione di una originaria villa rustica repubblicana costruita in posizione scenografica sul declivio di una collina rivolta verso i Colli Albani.

Il monumento più noto del complesso è il Circo, l’unico dei circhi romani ancora ben conservato in tutte le sue componenti architettoniche. 

Il Mausoleo era invece destinato alla sepoltura dei membri della famiglia imperiale, e quasi certamente ospitò le spoglie di Romolo, il giovane figlio dell’imperatore prematuramente scomparso. Ad oggi una delle aree archeologiche più suggestive della campagna romana.


Info:
Via Appia Antica 153

Villa dei Quintili

Villa of the Quintilii ancient Roman villa in Rome, Italy

Situata al V miglio della Via Appia Antica, la Villa è il più grande complesso residenziale del suburbio di Roma ed è parte del Parco Archeologico dell’Appia Antica.

Grazie al rinvenimento di una tubatura in piombo recante il nome dei proprietari, è certo che appartenesse ai fratelli Sesto Quintilio Condiano e Valerio Massimo, membri di una famiglia senatoria e consoli nel 151 d.C.

Nel 182-183 d.C., furono assassinati dall’imperatore Commodo per aver ordito una congiura contro di lui, così la residenza sull’Appia fu confiscata e divenne proprietà imperiale. Da allora, lo stesso Commodo e altri successivi imperatori vissero nella villa. Testimonianze della loro presenza sono visibili nell’imponenza dell’architettura, nella ricchezza delle decorazioni scultoree e nella raffinatezza dei rivestimenti parietali e pavimentali in lastre di marmo colorato, tuttora splendidamente conservati.

Oltre il giardino, si trova il nucleo principale che si sviluppa sulla collina con una serie di cortili e vani di rappresentanza, un grande impianto termale, edifici per gli spettacoli e ambienti della residenza privata affacciati sulla vallata circostante.

Nel casale moderno, è allestito un Antiquarium che conserva pezzi scultorei e architettonici di grande pregio rinvenuti durante gli scavi. Una vera e propria immersione nello sfarzo dell’antica Roma.


Info:
Via Appia Nuova 1092.

Parco della Caffarella

sunset over Parco della Caffarella, Rome, Italy

Un paesaggio archeologico unico: un’area di circa 300 ettari di Campagna Romana rimasta straordinariamente intatta. A ridosso del centro storico con monumenti archeologici di eccezionale bellezza e importanza. 

Il nome della valle deriva dalla principale tenuta storica presente nella zona, il cinquecentesco Casale della Vaccareccia, con annessa torre medievale, appartenente alla famiglia dei Caffarelli che qui aveva i suoi possedimenti e che ne bonificò il territorio.Il parco è attraversato dal fiume Almone, piccolo affluente del Tevere considerato sacro dagli antichi Romani, ed è ricco di testimonianze storiche e archeologiche edificate a partire dal VI secolo a.C.. Tra queste, sepolcri, ville, torri e opere idrauliche, come le Valche, delle torri con funzione di mulini, risalenti al XI secolo che, poste nei pressi del fiume, permettevano la lavorazione e il lavaggio dei tessuti. Il sentiero principale della Valle della Caffarella è teatro di miti e leggende legate alla storia di Roma, e presenta inoltre importanti valori naturalistici grazie ai suoi elementi di biodiversità. Meritano una visita anche le numerose cave romane che si estendono per molti chilometri nel sottosuolo: da queste, si estraeva la pozzolana in età romana; oggi, sono utilizzate per lo più come fungaie per la coltivazione dei funghi Pleus o dei più comuni Champignon.


Info:
Via della Caffarella / Via Carlo de Bildt / Largo Pietro Tacchi Venturi / Vicolo di Sant’Urbano.